BIANCHERIA INTIMA E LINGERIE: UN’ EVOLUZIONE E RIVOLUZIONE CHE AFFASCINA

 

 

Pochi giorni fa, spinta dalla voglia di novità e dalla voglia di estate e di cambiamento, ho comprato un modello di bralette, simile ad un crop top, molto pubblicizzato da una famosa casa di lingerie made in italy ovvero INTIMISSIMI; dopo aver scelto il colore e aver sfogliato ripetutamente i cataloghi mi sono chiesta: quale sarà stata l’evoluzione della moda nell’intimo che tanto contraddistingue noi donne?

 

A tutto ciò è dedicata la mostra Undressed: , sponsorizzata da Agent Provocateur e Revlon; grazie ad essa percorriamo tale evoluzione a partire dal XVIII secolo sino ai giorni nostri.

mostra2

Questa mostra contribuisce a creare quel legame particolare tra lingerie e moda che si è potuto consolidare solo a partire dal 900’ ovvero dal momento in cui nell’immaginario collettivo si è diffusa l’idea che reggiseno non volesse dire solo coprire le forme bensì esaltare l’ideale del corpo di donna così sensuale e particolare nella sua imperfezione; volendo fare un piccolo escursus storico, scopro con curiosità e stupore che i primi modelli di biancheria intima nascono nell’ Antico Egitto dove, le donne indossavano delle vere e proprie tuniche come sottoveste, decisamente scomode!tuniche antico egitto

Differentemente le donne greche, meno pudiche e più inclini alla comodità non portavano sottovesti né tuniche ingombranti, però proprio queste, cominciano ad indossare una primitiva forma di reggiseno chiamata il “mamillare” che in realtà era una fascia di cuoio mirata ad appiattire il seno e lo “strophium“, che al contrario lo avvolgeva ma non lo comprimeva. Questa fascia pettorale è rappresentata anche negli affreschi di Pompei ; in realtà se vogliamo parlare della prima vera e propria “mutanda” fu Caterina De’ Medici ad introdurla ed incredibilmente pare fosse un capo stretto ed attillato quindi vicino alla concezione della moderna biancheria intima; tutto ciò dura molto poco in quanto nell’800’ tornano in voga i così detti “mutandoni” mirati a coprire il corpo sino alle caviglie.

MUTANDONI 800

A partire dagli inizi del XX secolo la lingerie diventa più comoda e, precisamente nel 1889 nasce la prima forma di reggiseno grazie a Hermine Cadolle, bustaia di Parigi che lo rende un vero e proprio segno distintivo di eleganza e ricchezza insieme alle calze. Nella prima metà del 900’  la biancheria intima viene accolta anzi,  quasi ostentata nell’immaginario collettivo come segno, finalmente, di femminilità e sensualità: basti pensare alle celebri immagini di Marilyn o della nostrana Sophia Loren la quale, nel film “Ieri, oggi e domani”, inscena il famoso spogliarello  non lasciando quasi nulla all’immaginazione.

SOPHIA LOREN

Arriviamo ai giorni nostri, dove la lingerie assume un posto centrale, basti pensare forse ad uno dei più celebri marchi Americani ovvero Victoria’s Secret che, oltre ad annoverare modelle tra le più celebri e belle, ogni anno organizza un vero e proprio show, mostrando biancheria intima simile a sculture perlopiù piumate e pagliettate.

secret

Mentre, rimanendo con i piedi per terra basti pensare ai bustini o alle attualissime bralette, di cui vi parlavo prima, le quali divengono non più un reggiseno bensì un vero e proprio capo d’abbigliamento da mostrare anche tramite il classico e sensualissimo ”vedo e non vedo” (azzeccatissima licenza poetica), celebri quelle di INTIMISSIMI o della italiana casa di intimo COSABELLA.

COMPLETI INTIMI COSABELLA

BRALETTE INTIMISSIMI

Solo a rilegger di questi ultimi modelli, vien voglia di indossarli ma soprattutto di esaltare il nostro corpo con pizzi e capi che profumano di femminilità e sensualità….quindi coraggio!

D’altronde se lo faceva Caterina De’ Medici in un’epoca lontanissima dalla nostra, lo possiamo fare anche noi Donne del nuovo millennio.

 

Un pensiero riguardo “BIANCHERIA INTIMA E LINGERIE: UN’ EVOLUZIONE E RIVOLUZIONE CHE AFFASCINA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...