Tributo a Gianni Versace: l’incontro tra moda e archeologia al MANN

Gianni Versace, lo definirei molto più di uno stilista, come disse di lui Franco Zeffirelli: “lo stilista che ha liberato la moda dal conformismo, regalandole la fantasia e la creatività”; è stato un vero e proprio innovatore che ha dato lo start a quella serie di trasformazioni che hanno incoronato gli anni 90’ come inizio di un’era fatta di trasgressioni e di un modo di fare moda, scusate il gioco di parole, più libero.

Ho deciso di parlarne perché esattamente 20 anni fa, per la precisione il 15 luglio 1997, il grande stilista veniva assassinato nella sua villa di Miami Beach  “Casa Casuarina”.CASA CASUARINA

Pare che l’assassino Andrew Cunanan, fosse dedito alla prostituzione omosessuale e avesse già ucciso in passato altri uomini, ma le circostanze rimangono tutt’ora misteriose visto che anche l’indagato morì anni dopo.

Celebre fu una delle ultime sfilate dello stilista nella quale tra le ultime uscite vi fu quella della top model Naomi Campbell, sua musa, che con una pistola inscenava di colpirlo;oscuro presagio? C’è chi ha detto anche questo.naomi e Versace

Per tutti questi motivi, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) ospita  “Dialoghi/Dissing – Gianni Versace Magna Grecia Tribute”, mostra ed eventi a cura di Sabina Albano che ha aperto ufficialmente il 14 Luglio con un evento privato e che aprirà al pubblico dal 19 Luglio al 20 Settembre.

inaugurazione mann

Grazie alla collezione privata di abiti ed oggetti raccolti dal collezionista Antonio Caravano, grande appassionato e cultore dello stilista, la mostra cerca di sottolineare i forti legami che esistono tra lo stile di Gianni Versace e la Magna Grecia.caravano1

La mostra si divide in due spazi espositivi: una sala dal cielo stellato con gli abiti più celebri dello stilista e il giardino adiacente dove vi sono sculture che ricordano l’antica Grecia di artisti come Manuela Brambatti e Bruno Gianesi.

Non è un caso che l’ideatrice e curatrice della mostra, Sabina Albano, sia un’archeologa con la passione della moda che riguardo all’esposizione ha detto: “ mi affascina il fatto che le parole della moda possano leggere la storia”.

L’incontro tra arte e moda è rappresentato più di tutti da uno degli abiti di punta della mostra nel quale sono raffigurate maschere teatrali e maschere italiche a confronto.abito gianni 1

Altro abito centrale quello in “oroton” che rappresenta la Dea Artemide.abito oroton

Accanto gli abiti video proiezioni e immagini che sottolineano la profonda fusione tra mito e moda, quello che in realtà dovrebbe essere sempre presente nelle collezioni di ogni stilista ma che forse solo pochi sono riusciti ad attuare.

La stile Versace non è uno stile semplice da capire o anche da immaginare, c’è chi lo ama e chi non riesce nemmeno a concepirlo in quanto troppo barocco e forse altisonante, personalmente adoro i costumi e in particolare i cappottini che Gianni Versace disegnava pensando, citando le sue parole: “ ad una Jacqueline Kennedy vissuta nell’antica Grecia”.cappotti versace

Non ci dimentichiamo della bellissima Diana, sua intima amica, che indossava con grande eleganza i suoi abiti; celebre quello indossato 24 anni fa per il servizio fotografico su Harper’s Bazaar,  tempestato di pietre preziose e brillanti.

diana su harper's bazaar

Che dire una moda impegnativa e all’avanguardia ma allo stesso tempo magica e degna di quella che noi chiamiamo Haute Couture.

Qualunque sia l’opinione e i gusti di ciascuno, Gianni Versace rimane uno dei pionieri dell’alta moda e delle creazioni sartoriali degne di una favola, per tutto ciò credo che la mostra appena inaugurata meriti di essere vista e per così dire studiata…gianni sfilate

Roberta Antonelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...