Colette e le sue Birkenstock

Le Birkenstock hanno sempre diviso l’opinione pubblica: c’è  chi le ama e chi proprio non può vederle. Il ‘sandalo dei tedeschi’ ( nato nel 1774!)  è conosciuto in  tutto il mondo e si diffonde in particola modo a partire dagli anni 60′ quando il marchio inizia a produrre modelli con i famosi plantari in sughero; nel corso del tempo Birkenstock si è rivoluzionata, ampliando la produzione e aggiornando i modelli; non a caso oggi queste scarpe sono un vero e proprio trend che hanno conquistato donne e uomini e i tre modelli di punta: Arizona, Madrid e Gizeh, oltre ai classici  marrone o nero vengono realizzate con un’ampia gamma di colori e fantasie in modo di abbracciare un’utenza sempre maggiore.  Dato il loro successo sono tanti gli stilisti e le case di moda che hanno voluto omaggiare queste scarpe come Céline che ideò le Furkenstocks ( con la pelliccia), Givenchy ( creò un modello in pelle rosa e nero)  e Gianbattista Valli che realizzò una linea metallizzata con borchie. Ad oggi c’è Colette che si è messo in gioco:   ha rivisitato il modello cult Arizona.  Pelle nera e grandi pois blu, ecco come Colette ha voluto cambiare vesti e rendendo meno seriose e più sbarazzine le Arizona che però sono disponibili in edizione limitata: solo 200 paia sono state realizzate al prezzo di 290 euro acquistabili sul sito  di Colette . Purtroppo sarà possibile averle solo entro la fine di luglio; certamente il prezzo non è dei più economici ma se si pensa a  quanto  sono resistenti, al design unico e alla manifattura, forse riusciamo a chiudere un occhio no?

Francesca Tantillo

Forte in Fashion: è in arrivo la seconda edizione della manifestazione organizzata da StyleBook

Porto Ercole vetrina estiva dei giovani talenti della moda

La moda sbarca all’Argentario anche questa estate con la seconda edizione di Forte in Fashion, dal 21 al 27 agosto; la manifestazione, organizzata da StyleBook con il contributo della Pro Loco di Porto Ercole e il patrocinio del Comune di Monte Argentario, si svolgerà in una spettacolare location, Forte Stella, fortificazione spagnola del Cinquecento che domina il mare da un’altura nei pressi di Porto Ercole.


Dopo il successo della sfilata della scorsa edizione, quest’anno Forte In Fashion amplia i contenuti toccando anche la fotografia di moda con la mostra dei giovani talenti dell’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma.

La mostra, aperta al pubblico per tutta la durata della manifestazione, farà da cornice all’appuntamento clou, la sfilata che vedrà in passerella le creazioni di otto designer emergenti della scuderia di StyleBook, il programma sabato 26 agosto.

Gli stilisti interessati a prendere parte alla sfilata sono ancora in tempo per presentare la richiesta di adesione. Le informazioni e il regolamento per partecipare alle selezioni, che termineranno il 30 giugno, sono disponibili su StyleBook, il social network della moda, all’indirizzo www.stylebook.it

Forte in Fashion diventa un appuntamento fisso dell’estate portercolese, con il duplice scopo di incrementare l’offerta di intrattenimento artistico di alto livello per il turismo di élite dell’Argentario e al tempo stesso di fornire ai giovani talenti della moda una grande occasione di visibilità e di crescita professionale.

Forte in Fashion
21-27 agosto
Forte Stella – Porto Ercole, Monte Argentario (GR)
Per maggiori informazioni: www.stylebook.it – info@stylebook.it

Francesca Tantillo

ABBRONZATISSIMA….  quando la tintarella è una vera e propria cultura.

 

L’estate è finalmente arrivata e tutti ci fiondiamo al mare per colorire l’incarnato: la tintarella è una vera ossessione  per molti di noi.

D’altronde si sa che l’abbronzatura  rende più belli: la pelle appare più tonica e luminosa e di conseguenza le donne possono riporre nel cassetto fondotinta e correttori per qualche tempo.  Ma abbronzatura non è sempre stato sinonimo di bellezza, anzi!  Fino alla metà del secolo scorso la pelle abbronzata era segno d’appartenenza a una classe sociale bassa: contadini e operai per intenderci. I nobili si distinguevano per la pelle chiara e candida anche nei mesi estivi proprio a sottolineare la differenza fra le varie classi sociali. Non a caso anche d’estate le nobildonne non uscivano mai senza ombrellino para sole al seguito con tanto di guanti. Ma a partire dagli anni ‘20 qualcosa sembra smouversi: Coco Chanel dopo una vacanza in Costa Azzurra si ripresenta in società con un colorito più scuro lanciando così la moda della pelle dorata. Tante signore su imput di Madame Chanel iniziano ad ‘accogliere’ ben volentieri i raggi solari facendo gite e passeggiate al mare; ma per la tintarella vera e propria bisogna attendere gli anni ’50 infatti  in seguito alla nascita del bikini la donna diventa sempre più disinibita e questo si riflette nella voglia di esporsi sempre di più anche al mare e quindi abbronzarsi.  Con il passare del tempo la voglia di tintarella è cresciuta a dismisura tanto che negli anni’80 è diventata una vera e propria mania: in questa decade diventare neri come il carbone è d’obbligo e per accelerare il processo sono nati gli olii super abbronzanti e le creme colorate che in pochi istanti donavano un effetto ‘abbronzatura tropicale’.  Tra gli anni ’90 e 2000’ c’è stato il boom delle lampade che hanno rivoluzionato  il concetto di abbronzatura: ora è possibile avere un bel colorito tutto l’anno! Il problema sono gli effetti collaterali che i raggi UVA comportano alla pelle: invecchiamento precoce in primis!  Da qualche anno a questa parte c’è un’inversione di tendenza o perlomeno c’è un’attenzione in più nei confronti della salute: sono sempre di più le persone che NON RINUNCIANO  alla protezione solare. Sia la pelle chiara che quella più olivastra DEVONO essere protette allo stesso modo; quindi dimenticate l’idea che ‘ho la pelle più scura, quindi non mi scotto’ perché anche se la genetica è stata più ‘clemente’  i danni provocati dai raggi solari sono uguali per tutti. Oltre all’invecchiamento precoce la pelle può andare incontro a tumori e alla comparsa di nei.  Purtroppo la strada verso la protezione è ancora lunga visto che l’ultima ricerca Nielsen ha rivelato che solo il 28% degli italiani usa uno schermo protettivo e nonostante siano state lanciate persino app  che  avvisano quando bisogna girarsi di lato sul lettino la via verso una consapevolezza maggiore su quanto e come prendere il sole è ancora lunga.  Ad oggi il mercato offre una vasta scelta di protettivi solari, sia spray (facili da applicare) che in crema garantendo una protezione super: ovviamente per il viso va messa la 50+  come quella di Korff e superati i 30 anche con azione antiage come quella di Avène.  Per il resto del corpo si può scendere a un filtro SPF più basso, come il latte fluido SPF 30 di Vichy antisabbia  o lo spray solare SPF 15 di Biopoint.

In Italia la tintarella ha una vera e propria storia alla spalle che ha in qualche modo caratterizzato la nostra società, ma nel futuro facciamo in modo che anche la protezione diventi un’abitudine inderogabile per l’estate ( e non solo!)

Francesca Tantillo

Moscot e AUTOANTIQUA: una giornata fra moda e vintage a Roma

Il prossimo 28 maggio, lo store Moscot di Via Cola di Rienzo 267, avrà una special opening in occasione della  2 edizione di AUTOANTIQUA, la convention di auto d’epoca che si svolge dal 26 al 28 maggio nel cuore di Roma.  Per l’occasione lo store monomarca (primo in Italia) presenta l’esclusiva  LIMITED EDITION del modello Type 1 Matte Black by MOSCOT e Common Project.  Gli amanti di questo brand newyorchese avranno la possibilità di provare tutti modelli, sia della new collection che gli storici evergreen fra cui le linee Moscot Original e Moscot Spirit. Basti pensare che uno dei più grandi ‘fan’ di Moscot è Johnny Deep; il modello preferito dall’attore hollywoodiano sono i LEMTOSH e non a caso sono uno dei cavalli di battaglia del brand. Dal design bohémien, i LEMTOSH donano un fascino e un’allure d’altri tempi ma non convenzionale e sono un vero e proprio MUST HAVE. Inoltre ad animare la giornata ci saranno cadeau e anche un auto vintage esposta fuori lo store proprio in occasione di AUTOANTIQUA.

Una combo perfetta per passare un pomeriggio tra stile&motori!

Francesca Tantillo

Let’s Start!

Iniziamo questa nuova avventura con uno shooting che abbiamo realizzato un po per divertirci e un po per presentarci: Glam-Rock e Romanticismo possono andare d’accordo? noi pensiamo proprio di si  e voi?

_DSC7280

_DSC7266Il primo outfit  rispecchia la nostra personalità  e punta su accostamenti di tessuti strong  come pelle e velluto per una e trasparenze e merletti per l’altra.

Non contente abbiamo scelto un secondo outfit che ha tirato fuori la nostra anima prettamente Glam: rossetti accesi e dettagli shine sono stati gli elementi chiave per i look di entrambe._DSC7510_DSC7427

_DSC7512PH Michela De Nicola

HAIR STYLIST Marco Catalano

MUA  Evant Ailin

Francesca      

Chiodo smanicato Vintage

Mini dress Zara

Shoes Converse Platform

Chiodo Silver Zara

Top Mango

Skirt Sister Jane

Erring Alice Sambenati

Shoes Jeffrey Campbell

Roberta

Dress Antikbatik

Shoes Zara

Earring DanySeryearrings

Crop Top 8Rue Boutique

Jeans Levi’s vintage

Shoes Zara